748414 Visitatori
Navigazione: Patologia    Ginocchio menu

 Questa articolazione è la più grande del corpo ed è molto complessa. Si tratta di un’articolazione a cardine. Le funzioni combinate del peso sostenuto e la posizione nella locomozione forzano e tendono sensibilmente l’articolazione del ginocchio. I potenti muscoli estensori e flessori di questa articolazione, insieme alla forte struttura legamentosa, danno forza alle funzioni dell’articolazione.

Il condilo femorale si articola con il piatto tibiale. La tibia è l’osso mediale della gamba che sopporta la maggior parte del peso della parte inferiore della gamba. La fibula (o perone) serve da unione per alcune strutture molto importanti per l’articolazione del ginocchio, sebbene non si articoli con il femore o con la patella (o rotula) e non faccia parte dell’articolazione stessa.

La rotula è un osso sesamoide (fluttuante) compreso nel gruppo del quadricipite e del tendine rotuleo. La sua collocazione aiuta a fornire un angolo di trazione migliore e quindi un vantaggio meccanico per i muscoli quadricipiti nella loro funzione di estensori del ginocchio.

I legamenti procurano stabilità statica all’articolazione del ginocchio e le contrazioni dei quadricipiti e dei tendini producono stabilità dinamica. Le superfici tra il femore e la tibia sono protette dai menischi, che attaccati alla tibia agiscono da cuscino tra le ossa.


(metti fig anatomia normale)


Uno o entrambi i menischi possono subire strappi in zone diverse con conseguenze anche gravi. Queste lesioni avvengono spesso a causa della significativa compressione e forze incisive che si sviluppano quando il ginocchio ruota mentre si piega e si estende, nei veloci cambi direzionali della corsa.


(metti fig patologia meniscale)


Due importanti legamenti del ginocchio sono il legamento crociato anteriore ed il legamento crociato posteriore, così chiamati perchè si incrociano nell’articolazione del ginocchio tra la tibia ed il femore. Questi legamenti sono importanti perchè mantengono rispettivamente la stabilità anteriore e posteriore dell’articolazione del ginocchio e la stabilità rotatoria.

Lo strappo del legamento crociato anteriore è una delle lesioni più serie che si possono verificare al ginocchio. Il meccanismo che provoca questa lesione coinvolge forze di rotazione che non hanno contatto insieme al “planting” e “cutting”. Fortunatamnete il legamento crociato posteriore non subisce molte lesioni. Di solito esse si verificano quando vi è un contatto diretto con un avversario o con il terreno di gioco.


(metti fig patologia LCA e LCP)


Sul lato mediale del ginocchio vi è il legamento collaterale tibiale, che mantiene la stabilità mediale opponendosi a forze valghe oppure evitando che il ginocchio venga abdotto. Le lesioni a questo legamento possono verificarsi con una certa frequenza, soprattutto in attività sportive di contatto e di scontro nelle quali un compagno di squadra o un avversario possono cadere sulla parte laterale del ginocchio o della gamba, provocando l’apertura mediale dell’articolazione del ginocchio e tensione alle strutture legamentose mediali.

Sul lato fibulare, esterno, del ginocchio, il legamento collaterale fibulare unisce la fibula ed il femore. Le lesioni a questo legamento sono rare.


(metti fig patologia legamenti collaterali)


L’articolazione del ginocchio è ben rifornita di liquido sinoviale dalla cavità sinoviale che si trova sotto la patella e tra le facce della tibia e del femore. In genere questa cavità viene chiamata “capsula del ginocchio”. Nel ginocchio si trovano più di dieci borse, alcune delle quali sono collegate alla cavità sinoviale. Le borse sono situate in punti dove possono assorbire i colpi ed evitare attriti.


(metti fig patologia sinoviti, borsiti, condropatie)


DOVE SIAMO



Siamo in via G. de Vecchi Pieralice 43, 00167 Roma.
Tel: 06 39671253
Fax: 06 39380420.

- FM3 Valle Aurelia
 - Metro A Valle Aurelia
- Autobus 490 e 998

(info ATAC Roma)

DIMITRULLA SRL - SEDE LEGALE: Viale dell'Arte 38 - 00144 ROMA
SEDE OPERATIVA: Via G. De Vecchi Pieralice 43 - 00167 ROMA
Tel: 06 39671253, Fax: 06 39380420, P.I. 06617751000
Email informazioni: centroeuropeofisioterapico@gmail.com
Site powered by Theoreo S.r.l.